Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA INFORMATIVO DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE IN SARDEGNA

Lavoro, la Giunta approva articolazione interna della dotazione organica dell’Aspal

Prosegue a ritmo serrato l’attuazione della riforma dei servizi e delle politiche per il lavoro, introdotta dalla legge regionale 9 del 2016.
La Giunta regionale, su proposta dell’assessore del Lavoro Virginia Mura, ha approvato oggi una delibera che organizza la dotazione organica dell’ASPAL (Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro), determinata dalla legge 9 in ottocento unità. In particolare, con l’atto approvato dall’Esecutivo, si dà seguito alla determinazione del direttore generale dell’Agenzia (adottata in accordo con le organizzazioni sindacali), che dispone l’articolazione interna del personale ASPAL per categorie e qualifiche e la suddivisione dei dipendenti fra i servizi, i settori o gli uffici specifici, sulla base della ripartizione in sette aree dirigenziali già operata dalla Giunta con un precedente provvedimento. L’organigramma dell’ASPAL, secondo quanto deciso dalla Giunta, consterà di un direttore generale, sette direttori di servizio, dieci dipendenti inquadrati nella categoria contrattuale A, 94 nella categoria B, 255 nella C e 433 nella D.

Dopo l’approvazione dello Statuto e della pianta organica, avvenuti lo scorso 16 giugno, l’entrata in vigore della legge e il connesso trasferimento dei Centri per l’Impiego alla Regione e dopo gli altri atti (adottati da Giunta e Assessorato), prosegue dunque il percorso per l’attuazione dalla Riforma approvata il 17 maggio scorso attraverso una serie di ineludibili passaggi amministrativi che, uno dopo l’altro, si stanno realizzando per assicurare continuità all’azione dell’ASPAL e implementarne i servizi, garantire la continuità degli innovativi servizi pubblici erogati agli utenti dai Centri per l’Impiego e, in totale aderenza alla normativa nazionale, avviare le procedure selettive la cui conclusione è prevista entro l’anno.