Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA INFORMATIVO DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE IN SARDEGNA

Aggiornamento RRPQ

Secondo quanto previsto dalla Determinazione n° 47228/4501 del 02.11.2015, i soggetti titolati a presentare proposte di integrazione/modifica al Repertorio Regionale dei Profili di Qualificazione (RRPQ) sono i seguenti:

- Organizzazioni sindacali e Associazioni datoriali, Enti bilaterali, Associazioni rappresentative di Professioni, Ordini e Collegi professionali;

- Camere di Commercio e loro Unioni;

- Agenzie formative, Istituzioni scolastiche, Università ed Istituti di istruzione universitaria, Istituzioni per l’alta formazione;

- Partenariati pubblico privati approvati nell’ambito di azioni di sviluppo locale;

- Enti e istituzioni di ricerca;

- Direzioni generali degli Assessorati Regionali e Agenzie Regionali;

- Enti pubblici territoriali, quali Comuni, Province, Città Metropolitane, Unioni dei Comuni.

 

Possono inoltre presentare proposte le strutture regionali con competenze nel/nei settore/i economico/i interessato/i, garantendo, laddove necessaria, la preventiva consultazione e condivisione con le Organizzazioni sindacali e le Associazioni datoriali rappresentative del settore.

 

Pertanto, per avere a disposizione i servizi “on line” del SIL Sardegna dedicati all’aggiornamento del RRPQ, i soggetti rientranti nelle suddette categorie (cd. “soggetti proponenti”) devono essere preventivamente registrati nel SIL con uno dei seguenti profili:

- Organizzazioni Sindacali;

- Imprese/Agenzie formative;

- Soggetto Abilitato;

- Enti Bilaterali.

 

I soggetti proponenti, una volta effettuato l’accesso all’area riservata del SIL con le proprie credenziali, hanno a disposizione una sezione chiamata “Repertorio Profili”, all’interno della quale sono disponibili i servizi “on line” dedicati alla consultazione e gestione del RRPQ.

 

Per poter proporre modifiche al RRPQ i soggetti interessati devono prima richiedere all’Amministrazione Regionale, attraverso l’apposita funzionalità disponibile nell’area riservata, l’abilitazione ai servizi “on line” dedicati. Nello specifico, i soggetti devono generare e stampare il modello di “Richiesta di abilitazione”; tale modello, sottoscritto dal Legale Rappresentante del soggetto richiedente, deve essere caricato a Sistema, unitamente al documento di identità in corso di validità del Legale Rappresentante ed alla copia dell’atto comprovante la natura dell’organismo e inviato telematicamente all’Amministrazione Regionale.